Lab. Multimedia Mp3

Grazie ad un contributo di Fondazione Cariplo, ProgettoPersona Onlus dispone oggi di un Laboratorio Multimediale  “Mp3 – Video&Fragilità” attrezzato con strumenti professionali (video camere, set registrazione, drone per riprese aeree, ecc).

Il Laboratorio – e il progetto che ne sta alla base – è concepito per dare risposta al fenomeno di giovani con disturbi cognitivi e relazionali medio-lievi, i quali in contesti di disagio sociale ed economico rischiano comportamenti devianti o ai limiti della legalità. Durante il processo di crescita, infatti, i giovani si trovano a confrontarsi con cambiamenti e stravolgimenti fisici, fisiologici, emotivi e psichici e tutto questo influenza il loro temperamento. La carenza di contesti “inclusivi” porta i giovani a due possibili scenari negativi:

  • la chiusura su se stessi o la dipendenza emotiva-relazionale dai genitori
  • la forte ricerca di contesti di gruppo, al di là che questi siano positivi o con rischio sociale

Questo ultimo aspetto si aggiunge al precedente con sempre maggiore evidenza attraverso l’attuazione di comportamenti problematici: dall’abbandono dei sistemi di istruzione all’uso di sostanze/alcolici, fino a comportamenti sessuali rischiosi e comportamenti di aggressività auto ed eterodiretta.

Obiettivi:

Il Laboratorio ha un duplice obiettivo:

  1. aggancio relazionale  ai fini della prevenzione per una particolare fascia di persone
  2. realizzazione di video di qualità per valorizzare i temi sociali e non solo (pubblicità, eventi, ecc)

Il Laboratorio vuole quindi essere la porta d’ingresso di una rete inclusiva capace di coinvolgere i ragazzi con proposte attraenti, dando loro un’alternativa alla strada o all’isolamento e affiancare alle proposte di aggregazione momenti formativi ed esperienze di crescita e assunzione di responsabilità.  Per essere efficace deve essere attrattivo: offrire ai ragazzi ciò che essi cercano, mettersi nella lunghezza d’onda dei loro interessi e delle loro aspettative. I ragazzi amano i videogame, lo sport, il gioco, l’espressione di sé, la competizione. Sono attratti dal visivo, dall’informatica, dallo star system. Il Laboratorio dovrà offrire loro dunque la possibilità di incontrare ciò che amano e al contempo di creare legami relazionali, potenziare le loro competenze cognitive e professionali, trovare modelli positivi.

Attività:

Sviluppando il concetto che le persone fragili, se adeguatamente supportate, possono essere risorsa per la comunità, l’idea progettualità prevede che il Laboratorio Multimediale potenzi gli obiettivi complessivi di progetto, in considerazione di alcune caratteristiche intrinseche dello strumento video:

  • Attraverso le video riprese è possibile filmare luoghi, eventi o manifestazioni e valorizzare gli spazi interni o esterni tramite immagini e musiche di genere emozionale.
  • Il video è il mezzo oggi più utilizzato per le comunicazione: tramite l’utilizzo di video è possibile condividere informazioni in modo veloce ed efficace, al fine di istruire, educare o sensibilizzare il destinatario in maniera immediata.
  • Il video incrementa la visibilità e le condivisioni attraverso i Social Network e il web, rendendo così più efficace la promozione attraverso la rete.
  • Attraverso la produzione video è possibile dotarsi di strumenti che replicano l’informazione
  • Durante eventi e feste di quartiere, il filmato permette di raggiungere un maggior numero di destinatari a cui diffondere l’informazione
  • La tecnica della video infografica permette di visualizzare a schermo dati, grafiche e statistiche, attraverso animazioni dinamiche, finalizzate a tenere viva l’attenzione destinatario anche di fronte ad argomenti complessi.
  • È possibile realizzare il filmato in lingue differenti per comunicare a persone di differente nazionalità.

Con gli anni e con l’avvento di internet lo strumento del video si è evoluto fino ad offrire molteplici possibilità, facilmente accessibili in qualsiasi momento della giornata e al di fuori del contesto domestico: non solo su Tv o Pc ma anche su Tablet, Smartphone ecc.

La complessità nella realizzazione di un video, che valorizza le competenze del personale tecnico ma anche giovani con disabilità intellettiva, passa attraverso queste fasi:

Studio del caso:

Studio e analisi del settore e del target per cui è realizzato il progetto

Proposte:

Quando è prevista l’integrazione con la video infografica, si propone lo stile e la tecnica migliore che meglio possa adattarsi al tema da sviluppare

Storyboard:

Tramite sequenza di immagini, si offre un prospetto finalizzato a rappresentare quanto accadrà nelle varie sequenze del filmato

Pianificazione / Realizzazione contributi:

Durante questa fase, si pianifica l’effettiva produzione video e no i materiali necessari utili alle riprese o alla realizzazione delle animazioni.

Riprese / animazione:

Tutto ciò che è stato studiato nelle fasi precedenti viene elaborato nella sua versione finale. Alle riprese vengono implementati testi, fotografie e grafiche

Montaggio / sonorizzazione:

In questa ultima fase, si effettua il montaggio delle varie scene, si scelgono la voce dello speaker più adatta (se necessaria, anche in diverse lingue) e la musica di accompagnamento. Questa è la fase più delicata dell’intera produzione video, in quanto da essa dipende la resa finale dell’intero progetto.

Elaborato Finale:

Si prepara il video nei formati più adatti al contesto in cui lo andrete a utilizzare: Web, Tv, PC, Smartphone, Tablet.

logo

Chi siamo

ProgettoPersona Onlus nasce il
1 giugno 2017 dalla fusione tra
I Percorsi e A Piccoli Passi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi